Asped2000 - La cartella sanitaria e di rischio

Nuova versione di Asped2000NE

Grandi novità per la Cartella sanitaria e di rischio "Asped2000NE": viene rilasciata oggi la http://asped2000.medicocompetente.it/download/">versione 2 del software, comprensiva di file di installazione automatizzato. Per questa versione il team di sviluppo (composto dai Medici del Lavoro dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana e dal Dott. Russo) ha puntato alla correzione di problemi apparsi in precedenza e alla creazione di un manuale di istruzioni.

http://www.lolwebwriting.it/">Eleonora Lollini ha seguito il team nelle varie fasi di sviluppo per poter condensare in circa 70 pagine l'utilizzo del software. Si tratta di un testo facilmente comprensibile a prescindere la proprio livello di informatizzazione e se ne consiglia quindi la lettura sia ai nuovi utenti sia agli utilizzatori delle versioni precedenti.

A novembre si terrà a Pisa un Corso teorico pratico, parte delle iniziative volte a diffondere l'informatizzazione nella Medicina del Lavoro e l'adozione di Asped2000NE in particolare. Purtoppo i posti sono già esauriti ma si conta di organizzare quanto prima una nuova edizione.


Il programma si presta tanto ad un utilizzo da parte di un singolo utente (ad esempio un Medico Competente libero professionista) quanto a quella di più utenti che operano su un unico archivio (ad esempio più Medici Competenti con un coordinatore). Per segnalazione di problemi (dopo la lettura del manuale e delle istruzioni di installazione) è possibile utilizzare il http://www.medicocompetente.it/forum/2/Asped2000.htm">forum di discussione.

Per le informazioni sulla nascita di questa nuova versione è possibile leggere dal manuale:

Nel 2011 il progetto Asped porta alla luce un nuovo prodotto: Asped2000NE. Le novità significative del software sono il supporto (facoltativo) per database centralizzati che permettono un migliore utilizzo in ambienti multiutente con grandi moli di dati e la stabilità nella gestione dei dati usando sistemi più stabili e affidabili quali Oracle e SQL Server. L'obiettivo è quello di creare un sistema computerizzato che possa uniformare e regolare il flusso informativo sulle patologie lavorative in modo tale da permettere l’utilizzo epidemiologico dei dati derivanti dagli Accertamenti Sanitari Preventivi e Periodici dei lavoratori esposti a rischi professionali e che quindi possa in ultima analisi contribuire a rendere più efficace la prevenzione in ambiente di lavoro.

Nel 2012 esce la versione 2 di Asped2000NE, che presenta tutte le caratteristiche funzionali delle ultime versioni di Asped2000 però su una piattaforma che consentirà nel futuro molti e interessanti sviluppi.

Asped2000

La cartella sanitaria e di rischio